Roberto Marcello Iras Baldessari (1894-1965)
Artist's Resale Right ("Droit de Suite"). Artist's… Read more
Roberto Marcello Iras Baldessari (1894-1965)

Velocità sul lago

Details
Roberto Marcello Iras Baldessari (1894-1965)
Velocità sul lago
firmato con le iniziali R.M.B (in basso a destra)
olio su tela
cm 80x120,3
Eseguito nel 1932-33 c.
Opera archiviata nella sezione "Dipinti" del Catalogo Ragionato delle Opere dell'Artista, n. B32-02, come da autentica di Maurizio Scudiero su fotografia in data 24 maggio 2012
Provenance
Collezione L. Vormer, Amburgo
Collezione Emgler, Duisburg
Collezione privata, Roma
ivi acquisito dalla famiglia dell'attuale proprietario
Literature
M. Scudiero, Dal Futurismo ai percorsi contemporanei, cat. della mostra a Tivat, Naval Heritage Collection Museum, (illustrato)
Exhibited
Taormina, Chiesa San Francesco di Paola, Dal Futurismo al Najs passando per la Pop Art, 24 agosto - 10 settembre 2012, cat., p. 38 (illustrato)
Special notice

Artist's Resale Right ("Droit de Suite"). Artist's Resale Right Regulations 2006 apply to this lot, the buyer agrees to pay us an amount equal to the resale royalty provided for in those Regulations, and we undertake to the buyer to pay such amount to the artist's collection agent.
Post lot text
'VELOCITÀ SUL LAGO' (VELOCITY ON THE LAKE); SIGNED WITH INITIALS LOWER RIGHT; OIL ON CANVAS

L'opera è accompagnata da attestato di libera circolazione
The work is accompanied by export license

Lot Essay

"Opera di grande impatto dinamico che coniuga (e cita) due tendenze. Da una parte, quella dello stesso Baldessari di "Alta velocità", aeropittura ritenuta precocissima ed usualmente attribuita al 1923 ma che è ormai accertato essere del 1932. Dall'altra invece, una tipica visione a volo d'uccello di un lago "alla Dottori". Citazione, quest'ultima, piuttosto che copiatura, proprio perché Baldessari nei primi anni Trenta si stava ravvicinando al Futurismo dopo oltre un lustro al figurativo e quindi doveva per forza allinearsi alle nuove tendenze che non erano più quelle di Boccioni, Carrà o Balla (che lo ispirarono negli anni Dieci), ma piuttosto di Dottori (come in questo caso) e di Prampolini (come in altri suoi dipinti della prima metà degli anni Trenta). Opera comunque significativa che dimostra ancora una volta la sua solida personalità pittorica".
(M. Scudiero)


"A work of great dynamic energy, combining (and alluding to) two separate tendencies. On one hand, that adopted by Baldessari himself in "Alta velocità", an aeropainting considered to be a very early work and usually attributed to 1923, although now identified as dating to 1932. And on the other, a typical bird's eye view of a lake, "in the style of Dottori". The latter providing a reference point rather than being a copy, since in the early Thirties, after more than five years of figurative work, Baldessari was turning back to Futurism and thus inevitably allied himself with the latest tendencies, no longer those of Boccioni, Carrà or Balla (who had been his inspiration in the second decade of the twentieth century), but rather those of Dottori (as in this case) and Prampolini (as in other paintings he produced in the first half of the 1930s). A significant work nevertheless that once again displays his robust pictorial personality".
(M. Scudiero)
;