Lot Content

Global notice COVID-19 Important notice
Luca Carlevarijs (1665-1731)
Luca Carlevarijs (1665-1731)

Venezia: La Piazzetta di San Marco verso le colonne, la Libreria, con la Chiesa del Redentore e la Punta della Dogana

Details
Luca Carlevarijs (1665-1731)
Venezia: La Piazzetta di San Marco verso le colonne, la Libreria, con la Chiesa del Redentore e la Punta della Dogana
olio su tela
cm 56,5x73
Provenance
Firenze, Sotheby's, 18-X-1969, lotto 72 (ill.)

Lot Essay

Contemporaneo di Gaspar van Wittel, Luca Carlevarijs rappresent una esperienza parallela ma diversa rispetto a quella del pittore olandese, e prossima alle tendenze figurative rappresentate da Salucci, Lingelbach, Tempesta, Ghisolfi, de Heush e Eisman (cf. D. Succi, 'Carlevarijs, van Wittel, Venezia', in Luca Carlevarijs e la veduta veneziana del Settecento, catalogo della mostra, Milano, 1994, pp.35-58). Con la pubblicazione nel 1703 delle 'Fabriche e Vedute di Venezia', un corpus incisorio di 104 fogli, Carlevarijs diede un'impulso fondamentale allo sviluppo del vedutismo veneziano. Il suo epigono pi noto fu infatti Antonio Canal, il Canaletto, che svilupp le ricerche di Carlevarijs in direzione dell'obiettivit delle vedute piuttosto che delle valenze evocative, ancora proto-settecentesche, tipiche del suo maestro.
Il presente dipinto raffigura una prospettiva rara della Piazzetta, la cui veduta pi convenzionale in direzione della Zecca. Non sono note altre versioni di Carlevarijs della stessa veduta, e il taglio visuale scelto per il presente dipinto non si riscontra n in van Wittel, n in Canaletto n in Marieschi. L'opera fu offerta nell'asta Sotheby's di Firenze del 1969 insieme al suo probabile pendant (lotto 71, illustrato), che raffigura il Canal Grande a Venezia. Il presente quadro ambientato nel periodo delle feste di Carnevale, come si desume dalle figure in costume in primo piano. F. Pedrocco ha rilevato l'interesse del Carlevarijs per le movenze teatrali delle persone in maschera che animavano il Carnevale veneziano, inserite con grande perizia decorativa nelle vedute prodotte dal pittore: "...[the figures are] an evident concession to the picturesqueness of the Venetian tradition, and while the rendering of the architecture is fairly precise, it is still shrouded in a rose-coloured mist, which blurs and softens the details, especially in the background [...]" (F. Pedrocco, Canaletto and the Venetian vedutisti, Firenze, 1995, p.10).
;

More from Dipinti Antichi

View All
View All