peau de Dames, che sono bellissimi e mi vanno benissimo", ecc.); una seconda da Verdi in persona (St. Agata 12 nov. 1891, una pagina 8o, busta con indirizzo a.): "Le spedisco un vaglia di L. 94 a saldo dell'ultima sua nota per la calzatura di mia moglie e mia. Pregandola di un rigo di ricevuto mi dico il suo G. Verdi". (2)" /> VERDI, Giuseppe. Brevissimo, curioso carteggio del compositore (e di sua moglie Giuseppina STREPPONI) con il Sig. Zaffignani di Piacenza, che riforniva i Verdi di calzature. Una prima lettera autografa firmata (<I>Busseto 10 7bre 1890</I>, <I>una pagina 8o</I>) di pugno di Giuseppina ("Mi fo un dovere di prevenirla, che ho ricevuto il pajo stivaloni <I>peau de Dames</I>, che sono bellissimi e mi vanno benissimo", ecc.); una seconda da Verdi in persona (<I>St. Agata 12 nov. 1891</I>, <I>una pagina 8o</I>, busta con indirizzo a.): "Le spedisco un vaglia di L. 94 a saldo dell'ultima sua nota per la calzatura di mia moglie e mia. Pregandola di un rigo di ricevuto mi dico il suo G. Verdi". (2) | Christie's